martedì 7 giugno 2011

Del moderno mondo del lavoro, giusto e ricco di possibilità.

Due lauree, un master, tre lingue straniere...
Cravatta intonata alla camicia
a sua volta intonata alla scarpa
profumo in odor di meretricia
al collo elegantissima una sciarpa
sorridente e sbarbato sei un sole
sfoggi un inceder da modello
hai messo anche la cera sulle suole
per evitare scricchiolii sul listello
il parquet ti accoglie, pianta grassa
il manager austero che ti scruta
ti accomodi e dipani la matassa
il tuo stomaco, in silenzio, dentro rutta
"Dal curriculum si evince l'esperienza
la preparazione, e dei titoli la varietà
tutte cose di cui è richiesta la presenza
per un incarico di siffatta qualità".
"Posso chiederle nel dettaglio la mansione?"
"Certamente, si tratta di incarico in ecologia
per l'azienda nostra una missione
ne facciamo gran vanto, un'elegia!"
"E' di certo il mio campo preferito"
senti te stesso dir con tono altisonante
"Posso chiederle dettagli, poi sto zitto?"
il rumor dello intestino è ormai tonante
"Lei sarà operator di pozzo nero
una volta passato il tubospurgo
con le mani pulirà, le dico invero
lucidando il condotto, di questo urgo"
"Ma...io pensavo a mansion fotovoltatica
a turbine dall'eolica movenza
qui nella merda si prospetta la fatica
ma...sono spiantato, senza casa...pazienza!"
"Bravo coso, lei è la persona giusta
lo sapevo sin da che s'è palesato
per la paga, già le dico, fuori busta
venghi qui, che le dico il dato a lato
Son 780 euri, favorisca..."
"Io a voi?"
"Certamente, che si crede
le insegniamo un gran mestiere!
Mi dia 300, gli altri 480 se la confermiamo".

Nessun commento:

Posta un commento