venerdì 3 febbraio 2012

Della monotonia del posto fisso, o del senatore a vita che dice cornuto al precario

Sento dire ad un vecchietto
che il lavoro fisso è noia
ed io che pensavo "Gioia"
l'ho incontrato e poi gli ho detto:

"Senti Mario, senza offesa
ma scherzavi o sei coglione?
no, perchè ci son persone
che già al venti gridan resa.

E ora tu vai a dire a questi:
"Sai che noia la bellezza
di un lavoro retribuito
e del dimani la certezza"

Certo Mario...

Molto meglio avere il rischio
di mangiare a giorni alterni
per volere dei governi
pronti all'industriale fischio

Io ti dico allora, Mario
prendi un poco di riposo
prima che'l popolo, offeso
ti ritiri lo salario

...Che poi Mario, scusa se ti do del tu
lo popolo è bue, starnazza ma si piega
dunque fai bene ad assumerti la bega
di ridurci in schiavitù

Ah, Mario, un'ultima cosa...Vaffanculo!

1 commento:

  1. Quant'è bello il lavoro fisso
    che si fugge tuttavia
    chi vuol esser precario sia
    D'altro ormai non c'è certezza.

    Plaudo al vaffanculo per signor Marieddu.
    P.S. pare ,a onor del vero, che abbia rettificato la sua infelice comunicazione.
    mammachioccia

    RispondiElimina