martedì 27 marzo 2012

Riforma del lavoro



Primo Macellaio: "Abbattibuoi".
Secondo macellaio: "Abbattibuoi".
Aiutanti-macellaio in coro: "Abbattibuoi".
Primo Macellaio: "Disossatore".
Secondo macellaio: "Disossatore".
Aiutanti-macellaio in coro: "Disossatore".
Primo Macellaio: "Accendere tritacarne".
Secondo macellaio: "Accendere tritacarne".
Aiutanti-macellaio in coro: "Tritacarne in funzione".
Primo Macellaio: "Che fanno quei clienti? Saltano la fila e si buttano spontaneamente dentro il tritacarne?"
Secondo macellaio: "Si, e nel farlo si spintonano e si scannano tra loro. Ci facilitano il lavoro, lasciamoli fare".
Primo Macellaio: "La fila è finita. Aiutanti-macellaio nel tritacarne".
Secondo macellaio: "Aiutanti-macellaio nel tritacarne".
Aiutanti-macellaio in coro: "Aiutanti-macellaio nel tritacarne".

giovedì 22 marzo 2012

Articoli vari (in ordine alfabetico)



Amore –
articolo che, mi dicono, potrebbe salvare il mondo. Ma lui non lo sa.

Bello –
articolo sopravvalutato. Figuratevi il brutto.

Cazzo –
articolo multiuso. Adatto a: dialoghi, scarichi, ragionamenti, azioni, unioni, separazioni. Grande predecessore di anime e di corpi che fa impazzire mezzo mondo (e mezzo no).

Diciotto –
articolo da difendere, ma pare non ci interessi.

Emigrazione –
articolo che se lo utilizziamo noi, pare buono, se lo fanno gli altri, pare brutto.

Felicità –
articolo da ricercare.

Gatto –
articolo da non dire se non l'hai nel sacco.

Ho –
articolo che vorrei imparare a condividere.

Ignoranza –
articolo diffusissimo.

Lobby –
articolo al potere.

Matto –
ogni villaggio ne ha uno.

Nano –
è ancora tra noi.

Osterie –
sono sempre aperte come un tempo, ma i prezzi sono da gioielleria.

Popolo –
articolo dormiente.

Qualità –
articolo migliore di quantità.

Resistenza –
articolo fuori moda, ma le mode, si sa, cambiano.

Sangue –
articolo di colore rosso, uguale in tutti gli esseri umani. Non va sparso, va solo donato.

Tetto –
articolo che vedrà sempre più persone occuparlo.

Uno –
articolo della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo che recita: "Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza".

Verità –
articolo che si tende ad interpretare.

Zappa –
articolo che inevitabilmente dovremo reimparare ad utilizzare.

mercoledì 21 marzo 2012

Rigore è quando arbitro fischia. O dell’allenatore che pose, con una risposta secca, il definitivo sigillo sull’annosa disputa tra creazionisti ed evoluzionisti. Antefatto: il sindaco di Chieti, contrario all'assegnazione di un premio calcistico a Zdenek Zeman, afferma in tv di non voler premiare "un mezzo Rom"


“Siamo nati da uno sputo”
Dice in tono risoluto
Ogni Papa, bello o brutto
Che dal soglio pontifizio
Chiede al mondo sacrifizio
Affermando che il Creatore
Poi mortale Redentore
Ci ha creato in un mattino
Tra una stella e un capuccino
Ma costava così tanto
Far le cose un poco meglio
Anche se certo al risveglio
Sarà stato un poco rinco
Prende il fango e ci scatarra
Poi afferra una chitarra
Se la canta e se la suona
E poi se lo offendi tuona
Passano migliaia d’anni
Sulla Terra tanti danni
Ma ecco arriva Carlo Darwin
E analizza i nostri affanni
Dice “Non si tratta di uno sputo
Ma di scimmia genitrice
Che evolvendo muta in sapiens
E da al suo pensiero un suono
Che noi definiam parola
La studiamo pure a scuola
Cosa che ci differenzia
Come afferma la mia scienzia
Dallo mondo animalesco
Ora, scuserete, esco
Ho da fare, da studiare
E a voi lascio la parola
Continuate, andate a scuola
Evolvete, migliorate
Basta corsi di karate
Basta liti su un pallone
Ma ecco arriva un gran…
Un coglione, dai, diciamolo.
Deve trattarsi di un coglione
Che per usar televisione
Fa una porca affermazione
Che fa leva sulla razza
E ora vomito la tazza

Gli risponde pronto Zeman:
“Non capisco se voglia offendere me o i Rom”

No caro, saggio, onesto Zdenek, non vuole offendere né te né i Rom, perché non c’è offesa. Vuole solo sovvertire gli studi di Darwin. E ci riesce, essendo la prova vivente che alcuni uomini sono nati da uno sputo su un pugno di fango.

giovedì 8 marzo 2012

Dalla parte dei Valsusini


Un grido riecheggia dal monte alla valle
Smettete la follia, non rompeteci le palle
Andate via ruspe, via gli agenti armati
Siete solo sordi oppure siete matti?
Sventrare una montagna per far passare un treno
Per trasportare merci che nessuno ha chiesto è osceno
Osceno e dispendioso se, il conto è presto fatto
Non facendola l'Italia uscirebbe dal ricatto
Di un domani di ignoranza, fame e malattia
Visto che per il Tav si taglian fino alla follia
I fondi per la scuola, la salute, le pensioni
i soldi alla ricerca e alle nuove generazioni 
Lo sanno tutti quanti, anche le mie zie
Che cazzo me ne frega di andare sino a Kiev?
Ora prendo il treno e da Torino vado in Russia
Dove un dì fischiava il vento ed ora più non soffia
Vado a salutare il novello dittatore
Che grazie a truffe e brogli si proclama vincitore
Piange, il coccodrillo, piange e non dispera
Alla faccia di chi ancora nella giustizia spera
Forse qui in Italia lo si vuol solo emulare
Abolendo libertà ed il diritto basilare
Di essere ascoltati da chi ci rappresenta
Che ormai non si accontenta di mangiare la polenta
Ma vuol tutto per se, miliardi ed il futuro
Che per quelli su in Val Susa non è mai stato tanto scuro
Però sono convinto che la loro Resistenza (erre maiuscola)
Riscatti in qualche modo alcuni gesti di violenza
Dettati dalla rabbia e da disperazione
Di chi crede che la vita sia delle persone
E non di ricche banche o di imprese chicchessia
Procurade e moderare
Barones sa tirannia

lunedì 5 marzo 2012

Dell'invidia di J-Ax perchè Marracash conduce Spit su MTV e lui no. O dell'annoso dibattere sul rapper numero uno in Italia



x Mariagrazia

Disc Jokey Sandrino:
"Bella MTV, la tivì dei ggiovani,
come me che spacco da un ventennio
e in Italia tengo il pubblico sveglio
c'ho un beat che ti buca il cervello
e ora l'emittente fa condurre a me 
il suo programma più bello".

Marracash (il King del Rap):
"Bella DJSandro, ma che cazzo dici?
Il programma è mio, che ho diecimila ammiratrici
sono sempre nuovo quindi grida...BELLLAAAAAAAA!!
sono il King del Rap uno due tre...STELLLAAAAAAAA!!"

Disc Jokey Sandrino:
"MARRA è sempre nuovo quindi grida BELLLAAAAAAAA!!
no, scusa, volevo dire FIBRA è sempre nuovo quindi grida...
Cazz...mi sto intrippando di brutto!
ma chi ti ha dato la conduzione è di certo un farabutto
io sono il primo rapper della storia italiana
spetta certo a me condurre questa...trasmissiana"

Marracash (Badabum cha-cha):
"Sei talmente primo che non ti viene la rima
ma caro il mio Schettino te l'ho già detto prima
saluta la scena come l'Isola del Giglio
poi sbarca e fuggi a riva prima che mi sveglio (cha-cha)"

Disc Jokey Sandrino:
"A riva non ci torno ma resto qui al timone
finchè non mi daranno questa trasmissione
guarda che mi incazzo e trovo rime in "mulo"...

FABRI FIBRA (peperistico)
"ZITTI E A CORICARE CAZZO! DOMANI C'E' GENTE CHE RAPPA (TRANNE TE)"

Disc Jokey Sandrino e Marracash: "Scusa Fibra...ha cominciato lui..."

sabato 3 marzo 2012

Del rider trico-discriminatorio che ha portato un lettore a chieder vendetta privata tramite le colonne di un noto blog. O del pelato che spinto da brama scommettitrice, fu pronto a mettere in mezzo la nonna no-global, no-tav, no-dalmolin, no-pontesullostretto, no-aisbasis, Sardignano-estitalia, no-radar, no-debito, no-equitalia, no-uomannocrai e tanti altri aggettivi che la qualificano come una bizzarra anziana comunista, rastafariana, indipendentista e, sopratutto, una gran persona. Mica come il nipote scommettitore, ma questo è un altro discorso, ora si lavi l'onta


x Salinger
"Ad Alice e sorella che alle feste di laurea prendono in giro le persone sprovviste di pettinatura (pelati)"
So che è la scusa vecchia come il mondo ma è vero, se venisse scritto il poemetto vincerei una scommessaXD La mia nonna no-global sarebbe fiera di me!:P

Alice (e la sorella) guarda i calvi e i calvi guardano nel sole
mentre il sole se ne fotte e tira avanti
ridono alla laurea indicando la pelata
malignando somiglianza montalbana

Che brutto rider di carenze tricotiche
si direbbe che le due siano delle zotiche
immagino figurino like modelle gnocche assai
che con meno di Brad Pitt non parlerebbero mai
Vi credete che il parrucco sia così fondamentale
da permettervi di trattare un pelato tanto male
additandolo al ludibrio nelle pubbliche piazze
da spingerlo a richiedere un poema, siete pazze!
questo blogo è noto ai pochi per non far sconti a nessuno
tanto meno a chi aggredisce discriminando qualcuno
figuratevi se poi mi viene a dir di due sorelle
che per quanto ne so io ci puzzeranno anche le ascelle!
ricordo alle modelle che il calvo è affascinante
da Kojak a Bruce Willis e al prescrittopresidente

si perchè quelli che vedete spuntargli sulla capa
sono peli trapiantati.
Vi chiedete da dove sono stati espiantati?

Provate ad annusargli la testa.