venerdì 20 aprile 2012

Con la riforma all'esame del Senato, sarebbe reintrodotto il pagamento per le prestazioni di diagnostica strumentale e di altre prestazioni specialistiche per coloro che non hanno lavoro e per le loro famiglie. Partendo dal presupposto che moriremo tutti (e non fate gesti apotropaici, tanto morirete lo stesso), sarebbe demagogico e populista augurare, a puro scopo ludico-ricreazionale, la suddetta morte con congruo anticipo di coloro che si stanno adoperando per siffatta, ennesima, porcata? Nel seguente testo, la risposta alla domanda-titolo



Fornero si asciuga le lacrime
e facendolo sistema le mine
in un campo già parecchio minato:
quello dell'italico disoccupato.

Indebolire i deboli è cosa alquanto vile
se fosse una stilista mancherebbe di stile
invece è una ministra di un governo di banchieri
che per risposta democratica usa polizia e carabinieri

Provate infatti voi a dissentir dall'operato
sostenendo, ad esempio, che il povero non va toccato
suggerendo allo contempo di frugar dentro la banca
di cercare nella Borsa o di scoperchiar la panca
sopra cui campa da nababbo lo teutonico Papa
e che l'otto per mille in un sol boccone si pappa

Se mettessero una tassa su Borsa, banche e chiese
verrebbe garantito il diritto a giuste spese
per far la prevenzione e curare chi non riesce
senza nulla togliere a chi è sano come un pesce

Chi nata nei milioni con spregio di miseria
non vede l'italiana come situazione seria
aumentano i suicidi, sale la disperazione
e questi lerci adocchiano come giusta soluzione

il calpestare il debole, sputando sul dolore
facendosi poi scudo citando il loro buon Signore
che se davver ci fosse direbbe; "Ma perdio!
Ora tiro un fulmine e vi fo vedere io!"

Appar però evidente che non c'è nessun Signore
oppure se ci fosse sarebbe uno banchiere
che ci ha prestato vita a tassi da strozzino
e non fa mai autocrita, più nervoso anche di Odino

Comunque, se ci fosse, chiederei una cortesia:
"Senti Dio, ma qualcuna di queste merde, perchè non te la porti via?"

Nessun commento:

Posta un commento