giovedì 7 marzo 2013

Il valore di un coglione


E' notizia di oggi: la Asl di Oristano risarcisce un uomo con soli 8000 euro per una tardiva diagnosi che ha comportato l'asportazione di un testicolo. Il fatto, accaduto all’ospedale di Ghilarza, pone dei pesanti interrogativi sulla malasanità, e al contempo squarcia il velo di omertà sul listino prezzi delle parti umane. Per i dirigenti statali, spesso in quota partitica, ci sono superstipendi, superpensioni, superbuonuscite, ma un coglione è ormai svalutato. Segue breve analisi sul valore della sinistra italiana. O della autotesticolectomia del PD.

“Mi hanno dato 8000 euro per un testicolo,
mi prendono forse per un coglione?
Questo risarcimento è ridicolo
Non ci compro nemmeno un bel gommone!”

Un rognone per un gommone
è forse un baratto azzardato
Se non fosse che siam ridotti in mutande
Ed aneliamo tutti ad un futuro dorato.

Su tale argomento mi sovviene di quel tizio
Che approcciandosi agli uomini diceva:
“Sai che in due abbiamo cinque palle?”
Poiché dotato di tre testicoli, e rideva!

Finché un giorno si avvicinò ad un signore
E pose la domanda con tono inopportuno
Al che rispose il suo interlocutore:
 “Perché, tu di coglione ne hai solo uno?”

Trattavasi di un ex comico tetratesticolato
Con nelle mutande un importante capitale
Valutato solamente 32000 euro
dal dirigente politico della Asl locale.

Questa triste storia ci riporta
Alla tremenda attualità politica nostrana
Dove in un partito come il PD hanno 3 palle in tutto
Alte “sfere” dal basso valore, profiteroles all’italiana.





1 commento:

  1. Perchè non suggerisci a Bersani di rivolgersi a Bartolomeo Colleoni o, in seconda battuta, a Grillo e a tanti altri che battute e azioni da coglioni ,grazie a Iddio, ne fanno a bizzeffe,da ciò deduco che il loro corpo sia tutto coglionesco.
    E basta con queste responsabilità della sola sinistra.

    RispondiElimina