giovedì 6 giugno 2013

Gianpeppino: Il tram mannaro


Nella mia città ce una storia di un tram mannaro. Ora ve la racconto (anche se io personalmente non la credo).
Un signore entra in questo tram e tutto gli sembra in ordine. Sedili, volante, cingomma per terra e anche quella vecchia che quando parla sputa e non si capisce cosa vuole. Il signore si siede dietro ed era stanco del lavoro e perche aveva dormito poco. Sicuramente era uscito come fa sempre e torna tardi cosi la moglie lo urla e li dice “Se lo sapevo prima non mi sposavo con te ma col idraulico” oppure “Se lo sapevo che non eri buono a nulla chiamerei all’idraulico per riparare le tubbature” e cosi via esempi tutti del idraulico. E cosi questo signore non dormiva sia perche era tornato tardi sia perche pensava che voleva uccidere all’idraulico. Quindi dentro il tram pensava a un modo di uccidere all’idraulico tutta lora, e non si accorge che facendo cosi si addormenta. A un certo punto si rende conto di essere addormentato e si sveglia di soprabbalzo e si accorge che era si nel tram, ma un tram mannaro. Allora si alza e va a parlare col autista, ma anche lui era mannaro e gli dice “Ce la il biglietto mannaro?” e siccome non ce laveva, lo fa scendere li per li e se ne torna a casa a piedi. Da quella volta a iniziato a tornare presto la notte, pero all’idraulico lo vuole ancora uccidere.

Nessun commento:

Posta un commento