mercoledì 16 ottobre 2013

Gianpeppino: Il sogno della gara di trecicclo

 

Tanti anni fa non avevo certo leta che o ora, ci mancherebbe altro! Di conseguenza vado a giocare a trecicclo con una banbina che abbitava dietro casa di mia nonna e c’aveva tutti i capelli biondi che la chiamavano “La bambina bionda”. Io lo capivo subito che stavano parlando di lei anche perche vai e chiamala una che come nome si chiama qualcosa come Tirfjkkkghjjeuytrel. Era di Svizzera o pure di Slanda, cose del genere purche fredde. Io sed’era a dare retta a cuello che mi racconta nonna praticalmente ero innamorato con lei, nel senso dei banbini eh! Da poco prendo e sogno di una gara a trecicclo fatta proppio con lei la banbina bionda! Mia emozzionatto moltisimo questo sogno perche era che lei vinceva a trecicclo e veniva e mi dava un baccio. Lei a me, non io a lei! Come invece era cappittatto che aveva fatto nonno con la mamma della banbina bionda, bionda anche lei. E non solo bacio a sentire mia nonna! E poi era morto il cane di nonno che si chiamava Sigurniuiver e l’aveva investito col cammio il babbo di Tirfjkkkghjjeuytrel poi era sparito il babbo di Tirfjkkkghjjeuytrel e in seguito e molto velocemente avevamo dovuto cambiare citta. Non lo piu vista alla bambina bionda.

Nessun commento:

Posta un commento