venerdì 1 novembre 2013

Gianpeppino: Alloui contro Dio




Ieri praticalmente era la festa di Alloui. Ci sono questi che girano mascherati convinti chede carnevale, invece e Alloui. E come una spece di dio dei mascherati che lo pregano a Alloui di esaudirli i desideri che desiderano e per cuesto escono vestiti tipo uomo da donna di facili costumi, donna da donna di facili costumi, donna da animale ma sempre di facili costumi, uomo da cose strane tipo stronave, ma sempre con cualcosa di facili costumi. Bobbo dicce che cuesto dei facili costumi e per la crisi, che la gente non anno soldi e li fanno facili per non spendere. Non faccio fatica a crederlo, con pochi cientimetri di stoffa cosa vuoi che lo paghino? Una volta proppio Bobbo si aveva fatto un vestito di cane talemente uguale a un cane che  il laccalappacani l’aveva messo in un canile e non ne voleva sentire di leberarlo. Da allora anche lui solo facili costumi. Questi diAlloui di solito entrano a discoteche e ci va anche mio cuggino. Ieri e uscito vestito come li a detto nonno “come a nonna cuando l’avevo conosciuta chedero cammionista”. Allora nonna a cominciato a spaccare piatti e nonno a dovuto chiederla scusa chedera scherzando. Il dio Alloui deve essere probabilmente uno alla mano se non si offende che lo pregano vestiti cosi. Prima di scoppiare lo smarfon nel frullatoio o visto una suora vestita da suora di facili costumi. Nonno mia detto che sederano statte tutte cosi le suore aveva andato volentieri a chiesa a farsi confessare. Non a tutti i torti. Alloui-Dio uno a zero.

Nessun commento:

Posta un commento