martedì 4 novembre 2014

Suicidio assistito e libero arbitrio


Secondo il Vaticano porre fine alle proprie sofferenze tramite suicidio assistito non sarebbe dignitoso. Sempre secondo il Vaticano è evidentemente più giusto consumarsi lentamente e soffrire fino alla fine dei propri giorni, possibilmente sotto gli occhi impotenti dei propri cari (per chi li ha, naturalmente). Ognuno può dire la sua. Io per esempio dico: “Pagate l’Ici”.
Oppure: “Il Medioevo è finito circa 500 anni fa”.
E poi, soprattutto: “Se la vita la dà e la toglie Dio, chi vi dice che non sia stato lui a volere che Brittany Maynard agisse in tal modo? Ci ha dato il libero arbitrio dite? E allora fatevi i cazzi vostri”.

Nessun commento:

Posta un commento