mercoledì 17 giugno 2015

Pensiero #9

Un altro gradino, solo uno, e mi viene un infarto. Non ho più forze, non ho più voglia, non ho più fiducia. Non posso salire un solo gradino in più. Alzo lo sguardo, la tromba delle scale appare infinita. Guardo verso il basso, la spirale si attorciglia come l’occhio di un ciclone che penetra in un pozzo, lontanissimo, buio, freddo. Sento l’eco dei miei pensieri, l’eco del mio respiro affannato. Da quanto salgo? O scendo? Escher mi ha intrappolato in un suo incubo delirante? Bastardo merdoso.

Nessun commento:

Posta un commento